18
Mer, Set

Ripensiamo il Sud con la riconversione dell'ex Ilva

Ripensiamo il Sud con la riconversione dell'ex Ilva

Idee

Saranno i robot a caratterizzare sempre più i sistemi di lavoro nei prossimi decenni. Serve un New Deal per il Mezzogiorno incentrato su Taranto, con coinvolgimento della BEI, della CDP e con partenariato pubblico/privato diffuso

La legalità, cercata e vilipesa, sconcerta idealisti e utopisti ma è la ragione pratica - o meglio economica - a dettare l’agenda politica nel tempo del mondo interconnesso e globalizzato. Piaccia o no Rathenau, il grande statista filosofo e industriale tedesco, soleva dire che l’economia è il nostro destino. Adam Smith affermava che le regole dell’economia non sono governate dalla morale. Gli Stati si atteggiano a sostenitori di valori ai quali non credono. Il diritto nel nostro tempo segue l’economia. La prevalenza della logica del mercato ha comportato questo esito? La svalutazione totale delle regole. Il mercato svaluta la regola giuridica. La svaluta perché alla base di tutto non c’è più la virtù delle regole, ma la capacità contrattuale del singolo come persona fisica, persona giuridica, società, Stato. Oggi vige il contrattualismo come ideologia opposta alla regolamentazione. Deregolamentazione e analisi economica del diritto orientano i comportamenti del nostro tempo. L’esempio più eclatante? IL Sarbanes –Oxley Act del 2002, dove il legislatore Usa effettua una implicita dichiarazione di totale impotenza perché rinvia a un mondo di regole diverse rispetto a quelle del diritto. Premessa, questa, che forse serve a leggere la questione dell’ex Ilva a Taranto. Siamo a un punto di biforcazione: o si esce con lo sguardo lunghissimo della conversione verso settori innovativi o Taranto perderà l’occupazione attuale conservando solo i fattori di inquinamento. I costi orari nella produzione di automobili danno una palese indicazione sul destino del manifatturiero italiano soprattutto nella produzione di massa. La mass production ha cessato da tempo di essere il paradigma dell’industrializzazione perché privata dei mercati di riferimento. Il costo del lavoro nel settore automobilistico, in Germania, è di 40 euro; nell’Europa dell’est 11 euro, in Cina 10 (Suddeutsche Zeitung, 6 ottobre 2014, Capo personale Volkswagen).
A  settembre di tre anni fa, sul giornale del partito comunista cinese, il “Quotidiano del Popolo“, si comunicava che macchine a controllo numerico, veicoli con pilota automatico, insomma tutti i processi produttivi erano gestiti da robot. In una fabbrica che produce componenti per telefoni, e si trova nel Guangdong, un robot sostituisce 6 operai. I robot installati sono 60 e lavorano ininterrottamente per 24 ore. Da 650 dipendenti ne sono rimasti 60 che si ridurranno a 20. Operai che usando uno schermo controllano le operazioni dei robot. L’azienda ha dichiarato che nei prossimi anni sarà robotizzato l’80% di tutta la produzione. Nella città di Dongguan, che conta 8,2 milioni di abitanti, si realizzeranno 1500 programmi di automazione. Visco nel suo ultimo libro “I tempi stanno cambiando” e, ancor più la “Federazione Internazionale di Robotica”, comunicano che entro il 2020 il numero dei robot industriali sarà pari a 450 mila unità negli Stati Uniti, 400 mila in Europa. Nel 2020 l’80% della attività manifatturiera sarà svolta da macchine. L’occupazione dell’ex Ilva, nella migliore delle ipotesi, sarà pesantemente ridotta; e, solo se saranno gruppi esteri a rilevarla, per motivi di politica di penetrazione nei mercati. Straordinari progressi strategici nella robotica 5G, nella robotica Cloud e nella Intelligenza Artificiale renderanno nel medio periodo superflua la gran parte del lavoro umano. Il rischio è che a Taranto resti unicamente l’inquinamento. Io credo che esistono due filoni coraggiosi da sperimentare che possono essere una risposta a tutto il Sud partendo dalla riconversione del siderurgico jonico. Il futuro, soprattutto al Sud, sarà caratterizzato da una massiccia presenza di anziani che necessitano di cure e assistenza di vario genere. La riconversione dovrebbe riguardare una produzione di massa di robot per anziani sul modello “ Dinsow” prodotto dalla Asia Robotics  I dati Istat indicano che, da qui al 2050, una persona su tre avrà più di 65 anni. Altro settore super-strategico è il food security se solo si pensa alla forbice tra produzione alimentare, che cresce linearmente, e crescita demografica extra UE che varia geometricamente. Un New Deal per il Sud incentrato su Taranto e con coinvolgimento della BEI, della CDP e con partenariato pubblico/privato diffuso.

https://www.progettoalternativo.com/2016/02/ilva-non-se-ne-esce-fuori-con-questa.html?m=1