15
Dom, Set

Taranto, Corso di Laurea Medicina e Chirurgia: “Presto una realtà”

Taranto, Corso di Laurea Medicina e Chirurgia: “Presto una realtà”

Cultura

L’assessore regionale allo Sviluppo economico  ha partecipato nella giornata di ieri ad una Tavola Rotonda su “Patto per Università”. Il Corso prevede 60 iscritti al primo anno

Potrebbe partire a breve a Taranto il Corso di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia. Quest’oggi si è svolta presso il Molo Sant’Eligio una Tavola Rotonda su "Patto per l'Università – I nuovi saperi”.

Sono intervenuti il prof. Carmine Carlucci, Presidente del Comitato Qualità della Vita, il prof. Francesco Fischetti, direttore del dipartimento di Scienze dello sport di Bari, ed altri rappresentanti dell'Università, del Politecnico, del Conservatorio "Paisiello", del Comune, della Provincia, dell'ASL, della Marina Militare, della Soprintendenza, dei Centri di Ricerca e del Consorzio Mari di Taranto. 

“Lo scorso mese di giugno l'Università di Bari - che ha recentemente modificato il proprio statuto, definendo l'Università "Aldo Moro" Università di Bari, Brindisi e Taranto - ha completato le schede per l'offerta formativa, prevedendo l'attivazione a Taranto del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia per il prossimo anno accademico 2019/20. – ha commentato l’assessore allo Sviluppo eocnomico Cosimo Borraccino - La decisione recepisce sia l'esigenza di un maggior numero di laureati in Medicina a seguito delle notizie che danno in notevole aumento il numero dei medici che andranno in pensione nei prossimi anni, sia l'estrema necessità di rafforzamento di tutti i presidi sanitari per rispondere alle particolari esigenze ambientali e sanitarie del territorio tarantino”.

Il Corso prevede 60 studenti iscritti al primo anno. “L'attivazione è stata possibile grazie al sostegno finanziario della Regione Puglia, che consentirà il reclutamento di cinque Ricercatori universitari e la clinicizzazione di posti letto presso il l'Ospedale "SS. Annunziata", ritenuti indispensabili per lo svolgimento di tutta una serie di attività assistenziali strettamente legate alla didattica e alla ricerca, e grazie al sostegno del Comune di Taranto (che finanzierà un posto di Ricercatore), e alla piena intesa con l'ASL di Taranto. – aggiunge  - Si tratta di un percorso che completa al meglio l'offerta formativa sanitaria già presente sul territorio con i corsi di Infermieristica, Fisioterapia e Tecniche della prevenzione sui luoghi di lavoro”.

“Taranto – conclude Borraccino - rappresenta per tutta la materia oncologica, per la medicina del lavoro, per gli studi e gli approfondimenti legati alle malattie cardiorespiratorie, per le sindromi polmonari, un punto su cui è urgente e giusto investire”.