21
Gio, Nov

L'Arlotta tra voli civili e aerospazio

L'Arlotta tra voli civili e aerospazio

Economia

Dal 2016 inserito nel Piano Nazionale Aeroporti tra gli scali di interesse nazionale. Verrà presentata domani la nuova visione strategica prevista per l'aerostazione di Grottaglie

Domani, presso il Salone degli Specchi di palazzo di città a Taranto, si parlerà del futuro dell'aeroporto di Taranto-Grottaglie. Mino Borraccino, Assessore regionale allo Sviluppo Economico, anticipa che “un restyling totale dell'aerostazione di Grottaglie andrà ad aggiungersi agli interventi già programmati e finanziati, ed in parte realizzati, per la pista di rullaggio e per il piazzale di sosta degli aerei  e i rinnovati  hangar. Quindi i voli civili e lo spazioporto saranno le attività che assieme all'industria aeronautica, già consolidata all'interno dell'aerostazione interesseranno l'aeroporto di Grottaglie. Significativa sarà anche la rinnovata gestione del Porto di Taranto, che certamente andrà ad incrementare servizi di cargo-logistica”. Borraccino si dice soddisfatto “del grande lavoro che da molti mesi stiamo portando avanti come Regione Puglia, col Presidente Michele Emiliano e il collega Assessore regionale ai Trasporti Giovanni Giannini,  assieme ad Aeroporti di Puglia, in stretto contatto con il sindaco di Grottaglie, il sindaco di Monteiasi, il sindaco di Taranto ed il Presidente della Provincia di Taranto”.
Per il rappresentante della Giunta regionale è  “un momento storico per la nostra provincia che con il rilancio di questa eccezionale  infrastruttura può puntare ad uno sviluppo alternativo, variegato, con ottime ricadute occupazionali”.
Domani, a palazzo di città, ci saranno il Presidente Emiliano, Gianni Giannini, Assessore regionale ai Trasporti, Ciro D'Alò, Sindaco di Grottaglie, Cosimo Ciura, Sindaco di Monteiasi, Giovanni Gugliotti, Presidente della Provincia di Taranto, Rinaldo Melucci, Sindaco di Taranto, Antonio Mario Vasile, Vice Presidente di Aeroporti di Puglia e Donato D'Auria Direttore Tecnico Aeroporti di Puglia.