14
Lun, Ott

Mazzarano: “Non sarà tollerato tradimento”

Mazzarano: “Non sarà tollerato tradimento”

Politica

Il Consigliere regionale si riferisce all'immunità penale per commissario e nuovo proprietario dell'acciaieria: “Ora, con un atto concreto, il Parlamento può mettere la parola fine su una vicenda tra le più controverse della storia industriale e giuridica del nostro Paese”

“Non sarà tollerato l’ennesimo tradimento, il Senato non perda l’occasione di cancellare definitivamente l’immunità penale per i gestori dell’ex Ilva di Taranto”. Lo afferma il consigliere regionale del Partito Democratico, Michele Mazzarano, alla luce dell’emendamento presentato ieri dal Movimento 5 Stelle che sopprime l’articolo 14  del Decreto Imprese in discussione al Senato, e cioè l’articolo che vorrebbe reintrodurre quell’odioso privilegio concesso dal governo precedente, che garantiva l’immunità penale a commissario e nuovo proprietario dello stabilimento siderurgico.
“Abbiamo denunciato fin dal primo momento - aggiunge Mazzarano - come questo provvedimento apparisse irrispettoso della salute delle popolazioni e, nostro avviso, anticostituzionale. Ora, con un atto concreto, il Parlamento può mettere la parola fine su una vicenda tra le più controverse della storia industriale e giuridica del nostro Paese. Auspico che questa posizione possa essere condivisa dall’intera maggioranza che sostiene il nuovo governo, e che anzi ne possa caratterizzare l’azione per il futuro. I tarantini e l’intero territorio ionico - conclude Mazzarano - meritano una risposta definitiva su questa vicenda, considerata un ulteriore sopruso che si aggiunge ai danni ambientali e sanitari”.