17
Mar, Set

Male la prima

Male la prima

Sport

Il Brindisi si aggiudica il derby contro un evanescente Taranto. Mister Ragno dovrà dare una fisionomia tattica ai rossoblu. Partita contrassegnata da un alto tasso di umidità

Avvio flop per il Taranto che sul green amico dello Iacovone inciampa al cospetto di un Brindisi apparso tutto sommato non irresistibile. Decide un gol di Semiao che allo scadere dei novanta regolamentari firma un insperato successo per i ragazzi di Olivieri, facendo sprofondare i rossoblu in un incubo.
Risulta fondamentale contestualizzare la sconfitta giunta alla prima di campionato, e pertanto se da una parte appare fisiologico reperire numerose attenuanti alla deludente prestazione, dall' altra suonano ancora più fragorosi i campanelli d'allarme uditi nelle uscite pre campionato. Nessun dramma quindi ma urge inversione di rotta.
Quattro, Quattro due a trazione offensiva quello schierato da mister Ragno che lascia in panca il rientrante D'Agostino, gettando nella mischia invece sia Guaita che Oggiano. In mediana c'è Matute con Marino mentre in avanti tocca a Genchi e Favetta. Nessuna sorpresa dietro dove Manzo e Allegrini fanno reparto assieme agli under Ferrara e De Caro, davanti a Giappone.
PRIMO TEMPO La classica fase di studio caratterizza l'avvio della contesa ma la prima occasione non tarda ad arrivare con Genchi che al 17' riceve sull'out di destra una gran sponda di Guaita trovandosi a due passi da Lacirignola che è superlativo in uscita bassa e devia in angolo. Per tutta la parte iniziale del primo tempo sono sempre gli ionici a farsi preferire grazie alle ripetute sfuriate di Guaita ed Oggiano, che pur creando continue apprensioni ai rispettivi marcatori non riescono ad innescare le due bocche di fuoco. Al 28' si vedono gli ospiti con una gran sventola di Marino che termina alta sulla trasversale, ma è solo un fuoco di paglia perché sono sempre gli uomini di Ragno a fare la partita tenendo alta la pressione e costringendo il Brindisi costantemente nella propria metà campo. Nessuna ulteriore emozione sino al duplice fischio con le due compagini che pur provando ad imbastire trame degne di nota sbattono sul gran caldo e su una forma fisica certamente perfettibile, chiudendo i primo quarantacinque minuti di gioco sullo zero a zero
SECONDO TEMPO Non ci sono sostituzioni negli undici che riguadagnano il campo ad inizio ripresa. La partenza però a differenza del primo tempo è sprint e sono prima gli ospiti a farsi pericoloso dopo una manciata di minuti con in colpo di testa di Fruci terminato sul fondo e poi i rossoblu a sfiorare il vantaggio con un bolide di Matute messo in angolo dell'estremo difensore brindisino. Al nono tocca a Favetta provarci direttamente da calcio franco, ma il suo giro dal limite termina ad un passo dal montante. Gli ingressi di D'Agostino e Croce rivitalizzano il Taranto che alza il ritmo sciupando però in rapida sequenza due occasioni, entrambe di testa, entrambe con Genchi che prima manda fuori clamorosamente da distanza ravvicinatissima su assist al bacio di Guaita e poi non riesce ad incornare a dovere un piazzato di D'Agostino indirizzato sul primo palo. Il cronometro mette pressione al Taranto che attacca in maniera disordinata, costringendo però all'angolo i biancazzurri che al 39' se la vedono brutta quando Matute riceve da Masi e spara dal limite centrando il palo alla destra di Lacrignola. Come nel più classico degli horror bisogna attendere il finale per il colpo di scena. Da carnefice si veste il subentrato Semiao che lasciato tutto solo sul secondo palo al 90' sfrutta al meglio un calcio fermo di Sorrentino e buca Giappone per il definitivo uno a zero. Se chi ben inizia è a metà dell'opera, la speranza è che questa prestazione abbia l'effetto della più classica delle sveglie.

TARANTO-BRINDISI 0-1

Marcatori: 90' Semiao

TARANTO 442: Giappone; De Caro, Luigi Manzo, Allegrini, Ferrara (37' st Masi); Oggiano (11' st D'Agostino), Marino (19' st Cuccurullo), Matute, Guaita; Genchi, Favetta (19' st Croce).Panchina: Sposito, Mambella, Masi, Stefano Manzo, Benvenga, Galdean. All. Ragno.

BRINDISI: Lacirignola, Corbier, Escu, D'Ancora, Ianniciello, Fruci, Mosca (43' st Dario), Zappacosta (21' Sorrentino), Montaldi (43' st Masocco), Marino, Ancora (21'st Semiao). Panchina: Pizzolato, Boccadamo, Capone, Pizzolla, Turè, Granado, Sorrentino. All. Olivieri

ARBITRO: Niccolò Turrini di Firenze coadiuvato dai sigg. ri Cesarano di Castellammare di Stabia e Lisi di Firenze.

Ammoniti: Manzo L., Marino D., Semiao, Escu, Matute, Lacirignola

CLASSIFICA

Gelbison 3
Bitonto 3
Gravina 3
Nocerina 3
Agropoli 3
Gladiator 3
Fasano 3
Brindisi 3
Sorrento 0
Foggia 0
F.Andria 0
Team Altamura 0
Francavilla 0
Nardò 0
Grumentum 0
Taranto 0
Cerignola 0
Casarano 0